In edicola dal 30 ottobre il primo numero della nuova testata “Topolino fuoriserie” su cui verranno ospitate trimestralmente le nuove storie di Pk sceneggiate da Roberto Gagnor. Gli albi sono cartonati in grande formato (21×28), contano una cinquantina di pagine e possono essere trovati in edicola e fumetteria a 9,90€. Assente qualsiasi contenuto redazionale.

Dal punto di vista della continuity, le vicende possono essere idealmente collocate a valle della serie “L’Orizzonte degli eventi” che – per chi non avesse buona memoria – termina con il ripristino della classica condizione iniziale del canovaccio Pikappico: Uno attivo al 151° piano della DT e Pk pronto ad intervenire con l’aiuto di Lyla ed altri amici.

I disegni del primo albo sono affidati ad Alberto Lavoradori i cui inconfondibili tratti si sposano magnificamente con l’ampio formato messo a disposizione dalle pagine, sicuramente più adatto che quello disponibile su Topolino.

Rispetto alla sinossi, la quiete ritrovata dopo “L’Orizzonte degli eventi” viene interrotta dall’arrivo di un oggetto non identificato dallo spazio. Pk tenta di deviare la traiettoria dell’oggetto – che si rivelerà essere un galaxy-gate – ma il suo contatto con quest’ultimo finisce col trasportarlo in un differente punto dello spazio-tempo, un pianeta di minatori di Karium. In questa nuova realtà il Superpapero dovrà arrabattarsi per cercare di liberare gli operai e sé stesso dal giogo di Derrick, il capo-miniera in combutta con gli evroniani. Il Karium, infatti, decuplica la velocità di crescita delle spore evroniane e, assieme ai galaxy-gate, consentirebbe un’invasione universale senza precedenti. Il tutto si risolve chiaramente per il meglio, se non che nelle colluttazioni finali Pk e Derrick vengono trasportati dal galaxy-gate in un altro punto dello spazio-tempo, proprio ad un instante dall’arrivo di Uno e Lyla in soccorso del Vecchio Mantello.

In sintesi: una buona sceneggiatura ed un interessante espediente narrativo per collegare gli episodi tra loro. Ho anche apprezzato il fatto che gli eventi risultino indipendenti dal filone di Moldrock, peccato per il prezzo un po’ troppo elevato e per la totale assenza di contenuti redazionali. In ogni caso si tratta sicuramente di una pubblicazione da seguire.

One Response to “Topolino Fuoriserie – PK un nuovo eroe”

  1. Avatar
    garalla says:

    Per fare una recensione non occorre fare spoiler…

Leave a Reply